Glossario dell'innovazione

IFC-Industry Foundation Classes

Come parte del BIM formato IFC è standardizzato in base al formato di file standard ISO 16739
di scambio e condivisione di informazioni tra software.

L’objectif est de Remplacer un système d’information fragmenté en une solution-méthode
interopérable autour d’un modèle de données commun.

Tutti i partecipanti del progetto : Architetti, bureaux d’études, maîtres d’ouvrage, aziende …
arricchire un modello comune del progetto utilizzando software compatibili IFC, senza dover
traduire les données d’un format à un autre. La produttività è migliorata, le perdite e la
alterazioni di dati sono ridotti, tra cui nessun dati geometrici
come il costo o il processo.

Fluidodinamica computazionale CFD

La meccanica dei fluidi digitale (MFN), più spesso indicato con il termine (CFD), consiste à étudier les mouvements d’un fluide, o i loro effetti, nella risoluzione digitale delle equazioni che governano il fluido. Scelti in base a approssimazioni, qui sont en général le résultat d’un
compromessi in termini di esigenze di rappresentazione fisica rispetto alle risorse di calcolo o di modellazione, les équations résolues peuvent être les équations d’Euler, le equazioni di Navier-Stokes, ecc.

Per quale scopo ?
I CFD possono integrare in un metodo BIM o soggetto ad un uso totalmente indipendente ed autonome. Usiamo il CFD ha detto esterni per analizzare gli effetti naturali del vento sulle pareti di un edificio da costruire o esistenti : Velocità, Pressioni, depressioni ecc.. Questo permette di ottimizzare la ventilazione naturale degli spazi interni, tenendo conto degli effetti delle deviazioni dal flusso naturale secondo vicino urbanizzazione.
Questo approccio conduce a informazioni pratiche all'architetto nella direzione della costruzione e/o la dimensione e il numero di aperture.

Utilizziamo il cosiddetto CFD interno per sviluppare scenari di delayering aria sotto grandi e alti volumi interni per risparmiare energia per il riscaldamento, per migliorare il comfort di lavoro. Interno CFD è anche usato per determinare l'età dell'aria.

Dinamica termica STD simulazione

Da una rappresentazione in 3D della busta e la struttura interna dell'edificio, Il calcolo della simulazione dinamica termica di un edificio è lo studio su un anno intero o un periodo di almeno un paio di giorni, nel passaggio di tempo oraria, o un passaggio di tempo inferiore, il comportamento termico di un edificio. È possibile considerare solo l'edificio, architettura, come se per tener conto di HVAC e sistemi di illuminazione.
Il calcolo tiene conto le caratteristiche della geografia e clima dei luoghi, così come la natura fisica dei materiali da costruzione. Egli scenarisera i parametri che incidono come : ingressi di energia interna ed esterna, l'inerzia termica dell'edificio, la trasmissione della radiazione attraverso le pareti, così come la porosità delle pareti all'aria e guasti...

Per quale scopo ?
La STD può integrare in un metodo BIM o soggetto ad un uso totalmente indipendente ed autonome.
Queste applicazioni sono numerosi esempi :
– Effettuare una revisione di potenze e consumi termici o frigoriques realistico,
– Ricerca di possibili miglioramenti all'equilibrio di poteri e di consumo,
– Ottimizzare e i regolamenti e le distribuzioni di reti: Riscaldamento, Aggiornamento, Aria condizionata, Ventilazione.
– Trovare il miglior compromesso nella gestione dei contributi esterni gratis. (Solare)
– Ridurre o annullare gli effetti di surriscaldamento degli ambienti domestici.
– Illuminazione naturale di conoscere ed apprezzare i mezzi per migliorare.

T.E.C. Arricchimento nella capitale

Questo metodo ha altri nomi, È conosciuta nell'ambiente professionale di energia sotto il nome di tasso di capitale Enrichissent. Consente di valutare la reale efficacia di un determinato investimento, confrontare questo investimento con altri, prendendo in considerazione il costo effettivo dell'investimento in CMPRC, (costo medio ponderato del capitale e riserve) il flusso di cassa positivo .
"Metodo TEC. (per “Arricchimento nella capitale”) permette di effettuare analisi economiche preliminare veloce e affidabile di progetti e programmi di investimento industriale, particulièrement dans le domaine de l’énergie et des énergies renouvelables.

Cette méthode est une méthode d’analyse économique et non d’analyse financière, d’où les spécificités suivantes pour son application :
• Analisi costo/efficacia complessiva degli investimenti, e non solo la redditività delle analisi equity impegnato.
• Analisi della redditività prima di prendere in considerazione eventuali sovvenzioni per gli investimenti del funzionamento e della manutenzione. Tuttavia, come si vedrà, un des avantages de cette méthode est de pouvoir quantifier très simplement l’influence des subventions sur la rentabilité économique des projets ou sur les tarifs de vente du kWh ou des services énergétiques.
• Analisi prima di prendere in considerazione i benefici fiscali: ammortamento accelerato, detrazioni fiscali...
• Analyse avant partage de la valeur ajoutée entre l’investisseur et les pouvoirs publics (via notamment l’impôt sur les bénéfices).

Per analizzare i progetti dovrebbero per soddisfare lo schema temporale precedente di sotto :
• Analisi prima dell'inizio della decisione d'investimento 0.
• Nel caso in cui viene presa la decisione di investimento, successo durante l'anno 0 (spese = investimento di capitale iniziale ho).
• Messa in servizio industriale all'inizio dell'anno 1, con quest'anno una produzione in linea con la produzione media annua venduta suppone Ea fissata
e valutato a un fisso TV vendita annuale medio in costante della valuta.
• Osservazione economica di n anni di tempo di funzionamento..
• Le spese di funzionamento annuo Dem (esclusi i costi dovuto il rifornimento di carburante) e manutenzione-manutenzione (comprese le disposizioni per la manutenzione straordinaria) costanti per n anni di osservazione economica.
• Spese media annua rifornimento di combustibile costante Dc (CC, costo del carburante e produttività fissata medio annuo costante).
• Valore residuo degli impianti alla fine di n anni di presunta operazione uguale ai costi di smantellamento e bonifica dei siti.

(Testo di M. Bernard CHABOT , metodologia 19.12.2002)